fbpx

Contributi colf e badanti: al 10 giugno 2020 la proroga della prima rata



By
Net Colf
18 Marzo 20
0
comment
decreto cura italia - netcolf

Il decreto “Cura Italia” del 16 marzo 2020 è intervenuto, a seguito dell’emergenza coronavirus, a sostegno dei datori di lavoro domestico sospendendo il pagamento dei contributi. Il rinvio riguarda, nello specifico, la prima rata dei contributi dovuti dai datori di lavoro di colf, badanti e collaboratori domestici, il cui termine ordinario è fissato al 10 aprile di ciascun anno. Approvato nel corso del Consiglio dei Ministri del 16 marzo 2020, per quel che riguarda i datori di lavoro domestico, viene prevista la sospensione dal pagamento dei contributi previdenziali ed assistenziali, compresi i premi per l’assicurazione INAIL, in scadenza nel periodo compreso tra il 23 febbraio ed il 31 maggio 2020. Il pagamento dei contributi dovuti in favore di colf e badanti potrà essere effettuato entro la scadenza del 10 giugno 2020, ovviamente senza l’applicazione di interessi e sanzioni. Chi ha già pagato la quota di contributi INPS e INAIL dovuti per i lavoratori domestici alle proprie dipendenze non avrà diritto al rimborso della quota versata.
I contributi di colf e badanti dovranno essere pagati trimestralmente, sulla base delle seguenti scadenze:
– dal 1° al 10 aprile per il primo trimestre;
– dal 1° al 10 luglio per il secondo trimestre;
– dal 1° al 10 ottobre per il terzo trimestre;
– dal 1° al 10 gennaio dell’anno successivo per il quarto trimestre.
La scadenza del 10 aprile 2020 slitta quindi al 10 giugno 2020. Nessuna modifica è invece prevista, attualmente, per le rate successive. Restiamo ovviamente in attesa del testo definitivo del decreto Cura Italia per ulteriori conferme.