FAQ

Hai bisogno di aiuto?

In questa sezione troverai risposte a quesiti frequenti posti dagli utenti

No, anche se il buonsenso consiglia sempre di mettere per iscritto qualsiasi tipo do accordo o contratto.

Il collaboratore familiare matura le ferie in misura proporzionale ai mesi lavorativi nell’anno.

Il collaboratore familiare, alla stregua di qualsiasi altro lavoratore matura il diritto alla Gratifica Natalizia in proporzione ai mesi lavorativi nell’anno

Il collaboratore domestico ha diritto alla conservazione del posto di lavoro ed all’indennità di malattia in funzione alle mansioni e all’anzianità lavorativa per un massimo di quindici giorni.

Si. La contribuzione che viene versata per ogni ora lavorativa contiene anche la contribuzione per la tutela sugli infortuni sul lavoro.

Si. Il dipendente ha diritto alla conservazione del posto di lavoro in funzione all’anzianità lavorativa ed ha diritto alla retribuzione per i primi tre giorni; successivamente il lavoratore percepisce le prestazioni erogate direttamente dall’INAIL.

Si, a patto che il lavoratore sia in possesso di permesso di soggiorno.

Bisogna verificare che il lavoratore abbia un valido documento di riconoscimento e sia in possesso di un valido permesso di soggiorno.

Attendere che la stessa rientri, verbalizzando tutto l’accaduto. In caso di non rientro bisogna fare una lettera di denuncia all’indirizzo conosciuto della stessa e successivamente dare comunicazione all’INPS della risoluzione del rapporto avvenuto per abbandono del posto di lavoro.

Se la richiesta di rinnovo di permesso di soggiorno è valida l’assunzione può avvenire anche da subito.

Se è il datore di lavoro a licenziarlo ed ha i requisiti, ha diritto alla Naspi

E’ opportuno rivolgersi ad un sindacato per redigere un verbale transattivo a totale tacitazione di qualsiasi pretesa per l’intercorso rapporto lavorativo.

L’obbligo del datore di lavoro è quello di comunicare all’INPS l’avvenuta risoluzione del rapporto di lavoro, nel termine di cinque giorni dall’avvenuta risoluzione.

Bisogna comunicare all’INPS l’avvenuta assunzione un giorno prima dell’effettiva instaurazione del rapporto di lavoro.

Il lavoratore convivente ha diritto a vitto e alloggio. Bisogna fare riferimento ai valori convenzionalmente previsti

Sicuramente. Il riferimento al contratto Collettivo di lavoro vigente prevede diversi livelli e retribuzioni differenti in funzione delle mansioni effettivamente svolte

Si consiglia di farsi fare una richiesta per iscritto e di conservare copia dei biglietti da viaggio di andata e ritorno. Inoltre bisogna che l’INPS faccia la variazione di orario.

Premesso che la questione presenta profili di carattere penale. Per risolvere il problema si consiglia di parlare al lavoratore per risolvere il rapporto di lavoro quanto prima.

Per espressa previsione normativa, il rapporto di lavoro domestico può essere risolto senza vincoli e senza forma, fermo restando l’obbligo di corrispondere il preavviso contrattuale dovuto.

Il datore di lavoro deve venire in possesso del certificato attestante l’infortunio sul lavoro e nelle quarantotto ore successive darne comunicazione all’INAIL.

Il collaboratore domestico deve fare la dichiarazione dei redditi laddove supera la soglia di esenzione, tenendo presente che il datore di lavoro non è sostituto di imposta

Di seguito sono riportati i passi necessari per completare la registrazione ed avere così le credenziali di accesso all’area riservata:

1. Bisogna registrarsi all’indirizzo  https://www.netcolf.it/wp-login.php?action=register.
2. Una volta inseriti i dati, riceverai una mail dove sono contenute le istruzioni per personalizzare la password
3. Una volta registrato riceverai un messaggio di benvenuto e potrai usufruire di tutti i nostri servizi

Riceverai mensilmente il cedolino paga e trimestralmente il bollettino di pagamento dei contributi 

Sarà tua cura comunicarci tutte le variazioni entro il giorno 25 di ogni mese all’indirizzo info@netcolf.it o su Whatsapp al numero 3472354879

Potrai disdire quando vuoi l’addebito sempre contattandoci all’indirizzo info@netcolf.it o su Whatsapp al numero 3472354879

Riceverai mensilmente la fatturazione corrispondente all’abbonamento scelto

Chi siamo

NetColf è uno strumento rapido, economico, sicuro ed altamente specializzato, rivolto unicamente alle famiglie. NeColf semplifica l’assunzione e la gestione di collaboratori domestici nel rispetto della normativa vigente.

Contatti