Lettera di assunzione lavoratore domestico: fac simile



By
Net Colf
15 Luglio 19
0
comment

L’attività di lavoro domestico è attualmente disciplinata dal contratto collettivo nazionale in vigore dal 1.07.2013, integrato con accordi successivi. Lo trovate integralmente sul nostro sito al presente link.

Il rapporto di lavoro si formalizza con una lettera di assunzione, che deve indicare le generalità delle parti, la data di assunzione (e quella di cessazione, se il contratto è a tempo determinato), il luogo e l’orario di lavoro, la retribuzione mensile o oraria,  l’inquadramento del lavoratore (la categoria e le mansioni), l’esistenza o meno della convivenza, il periodo di ferie.

L’accordo deve essere sottoscritto e ciascuna delle parti deve averne una copia.

L’assunzione deve essere formalizzata tramite una comunicazione all’Inps, da effettuare entro il giorno precedente alla data di assunzione, utilizzando le procedure telematiche previste sul sito dell’ente. Se il lavoratore è un extracomunitario non residente in Italia, è necessario che il datore di lavoro presenti domanda nell’ambito del cosiddetto “decreto flussi”, che consente al futuro dipendente l’ingresso in Italia e il completamento della trafila burocratica legata all’assunzione e al permesso di soggiorno.

Alleghiamo per maggior chiarezza il FAC simile della lettera di assunzione per lavoratori domestici conviventi e lavoratori domestici non conviventi.

Ricordiamo che lo Studio Netcolf è a disposizione per qualunque chiarimento e vi invita ad approfittare delle offerte speciali del momento per la regolarizzazione del lavoratore domestico (colf, badante, baby sitter, giardiniere, cameriera, donna delle pulizie, ecc…).

  1. FAC SIMILE LETTERA DI ASSUNZIONE LAVORATORI DOMESTICI NON CONVIVENTI
  2. FAC SIMILE LETTERA DI ASSUNZIONE LAVORATORI DOMESTICI CONVIVENTI